In base alla normativa in materia di privacy, la società AWP P&C S.A. Sede Secondaria e Rappresentanza Generale per l’Italia, con sede in 20137 Milano (MI), P.le Lodi n. 3, titolare del trattamento informa l’utente che tale sito web non utilizza cookie di profilazione al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate nell'ambito della navigazione in rete.

Per maggiori informazioni, anche in ordine ai cookies di terze parti utilizzati dal sito, e per negare il consenso all’installazione dei singoli cookie è possibile consultare l’informativa cookies completa clicca qui


A proposito della febbre dengue

A proposito della febbre dengue

La febbre dengue è una malattia virale (dovuta a un virus) trasmessa da una puntura di zanzara (da una zanzara di tipo Aedes).

Questa malattia è molto diffusa nelle regioni tropicali e subtropicali: interessa oltre 100 paesi, sostanzialmente tutto il Sud-Est Asiatico, l’Oceania e i Caraibi.

La zanzara responsabile della febbre dengue vive sia in aree rurali che urbane; resiste ai cambiamenti di temperature e punge sia di notte che di giorno, diversamente dalla sua cugina notturna, la zanzara anofelee responsabile della malaria.

Di solito la febbre dengue è una malattia benigna con sintomi simili all’influenza. L’incubazione dura da 2 a 7 giorni prima che insorgano una forte febbre, mal di testa, dolori muscolari e articolari, ed eruzioni cutanee sulle mani e i piedi.

Non esiste nessun trattamento specifico per la febbre dengue ma è possibile prescrivere dei farmaci per trattare questi sintomi (antipiretici o analgesici come il paracetamolo o la codeina per la febbre e i dolori). Tuttavia, l’aspirina è da evitare.

Nella maggior parte dei casi, si guarisce dalla malattia dopo una lunga convalescenza. Talvolta la febbre dengue può trasformarsi un una malattia molto più grave – la dengue emorragica. Questa è caratterizzata da acuti dolori addominali, sangue dal naso e infiltrazioni ematiche sotto la pelle (purpura). L’esito può essere fatale, in particolare nei bambini al di sotto dei 15 anni di età e nelle persone che soffrono di immunodeficienza.


Non esiste né un vaccino né uno specifico trattamento. Pertanto è fondamentale adottare singole misure di precauzione per proteggersi dalle punture di zanzare. Queste misure sono fondamentali nelle zone dove la febbre dengue è endemica o durante i picchi stagionali della malattia. Ecco alcune raccomandazioni facili da seguire che aiutano a ridurre significativamente i rischi:  

  • Proteggete le finestre con zanzariere a trama fine. Le zanzariere dovrebbero essere in buone condizioni e spruzzate, se possibile, con un insetticida,
  • Tenete accesa l’aria condizionata nella stanza,
  • Dormite sotto una zanzariera (in buono stato), spruzzata con insetticida. Dovrebbe cadere a terra e toccare il pavimento o essere infilata sotto i materassi,
  • Non state troppo a lungo fuori di notte,
  • Indossate indumenti con maniche lunghe e pantaloni lunghi; potete spruzzarli con dell’insetticida,
  • Applicate regolarmente un repellente per insetti sulla pelle,
  • Non dimenticate che le zanzare sono lì, che vi aspettano, non appena mettete piede fuori dall’aereo!

Quindi portate nel vostro bagaglio a mano i vestiti adatti e gli spray, specialmente se il vostro arrivo a destinazione è previsto a fine giornata o di sera. Per qualsiasi problema dovesse sorgere mentre siete in viaggio, non aspettate di fare ritorno a casa per consultare un medico. Il medico di riferimento della vostra società di assistenza è a disposizione per discutere di qualsiasi questione o dubbio possiate avere circa il vostro stato di salute. Potrà fornirvi consigli pratici, contattare il vostro medico di famiglia e organizzare una visita per voi ovunque siate.

I bambini sotto i 15 anni di età e le persone con un sistema immunitario indebolito sono più soggetti a contrarre la forma grave di malattia della dengue. Pertanto è fondamentale applicare rigorosamente le misure preventive sopradescritte.